22 December 2006

19_08_05 GO TO SAN FRANCISCO BY NATIONAL 1


Puntata dedicata a GIGIA che ora è a Los Angeles. Ho messo 2 di foto del Truci
olo così vedi in che stato era ( cioè ricciolo come sempre). Eravamo rimasti qui.

Sveglia alle 5.

Prima di andare a S.francisco la nostra dimora era il Century club a Los Angeles, mentre Truciolo stava a *ylmar, a casetta sua…Quindi dobiamo andare a prenderlo ma visto che non è poi così vicino io e dag ci alziamo alle 5:00 AM….AAAAARGHHH…che levataccia ragazzi, eravamo degli zombi…quella notte avevamo fatto anke abbastanza tardi…il tempo di chiudere gli occhi e via…sei già in piedi che ti devi alzare…vabbè, prendiamo la 405, poi la…dag aiutami nn mi ricordo più…e arriviamo dal LAmerikano.

Traffico sulla carpool.

Facciamo una rapida colazione a base di cornflakes e mega latte ( la confezione maxxi) e poi via, di nuovo in autostrada…ma nella strada del ritorno ci siamo beccati un mega traffico, con Apo che ci aspetta all’hotel già da mezz’ora perché voleva partire da LA alle 8:30… ma aspetta… siamo in tre in auto? "Allora prendiamo la CAR POOL!!!" La corsia all’estrema sinistra della carreggiata adibita solo alla circolazione dei veicoli che hanno a bordo più di un passeggero.



Troviamo Apo già colazionato e ancora nel pieno del’incazzatura della giornata precedente…ci dice solo che tocca a noi pagare il conto…vabbè..ma noi contanti nn ne abbiamo ritirati molti, quindi via di postepay ( una salvezza se non avete carta di credito).

Meno male che sono funzionate…comunque si paga la bellezza di 120 USD a notte, che nn sono niente rispetto ai servizi ottenuti…cavolo l'appartamento era da nababbi ( Vabbè ci sono poi le tasse…sempre..PLUS TAX dicono gli americani…quindi mi sembra sui 136 usd).

Lungo la costa.

E così comincia la risalita della costa californiana, da Los Angels fino a S.Francisco, passando per la NATIONAL ONE, o 101, la strada che da San Diego arriva a S.Francisco e che attraversa quindi tutta la California…

Fermata a Santa Barbara.

Ci fermiamo a Santa Barbara, per cercare la Blade Residence di Morphosis, ma nulla da fare …perché è una casa privata e sulle guide di architettura nn troviamo la locazione…azzarola sarebbe stato un bel colpo vederla, toccarla e fotografarla…mi ricordo quando il primo anno di architettura la schizzavamo in via Boggio nelle ore del Laboratorio ( ti ricordi Truciolo??? Era l’anno in cui partivi per la California, quando eri venuto vicino a me con il libro HYBRID SURFACE e mi facevi vedere i lavori dei mostri di architettura di Los Angeles e ti segnavi gli indirizzi degli studi per andare a cercare lavoro…ne è passata di acqua sotto i ponti ne???) Non trovando la casa, ci rimettiamo in marcia, mentre io penso che sono stato nel luogo in cui girano una Soap Opera che mia madre vedeva quando ero piccino su Rai 2, SANTA BARBARA appunto…

Fermata al mare di Monterey.

Prossima tappa la spiaggia di Monterey…cavolo nn c’era mai il tempo di farsi il bagno nell’oceano, vabbè che la temperatura era ghiacciata…giretto in spiaggia con foto ricordo, con Pier con i trucioli al vento e Dag bello sorridente e poi via, di nuovo in viaggio.

Negozio di souvenir in legno.

Si fa ora di pranzo, anzi sono le tre del pome e noi nn abbiamo ancora pappato..ci fermiamo in una specie di casetta sul bosco, però con una scala quattro volte più grande di una tipica casetta sull’albero…Al piano terra cè un negozio di souvenir, ma cavolo, nn è zozzeria…è tutta roba
a bella che spacca…ma allo stesso tempo veramente costosa…c’erano de
i pezzi che arrivavano a 200 dollari…tutta roba di antiquariato, di arte povera ( si fa per dire) e oggetti d’arredo…rapido raid in bagno e di nuovo alla ricerca di cibo, stavolta al piano superiore…Cè solo una vecchia signora dietro al bancone, l’unica cosa commestibile che cè sono o gelati o una torta di mele…io mi prendo un bel cornetto gelato e Pier e Dag digiunano…pazzi..anzi si prendono il sole sulla terrazza del locale…che bel sole ragazzi…

Dopo un bel po’ di ore di viaggio ci fermiamo all’ennesima spiaggia…MA C’è UN VENTO GELIDO, ci stiamo infatti avvicinando alla città della nebbia ( no nn è Vercelli).

Apo vede uno stormo di gabbiani sulla spiaggia e corre a fotografarli da vicino…ma nella foga perde chiavetta usb e occhiali che aveva in tasca…poverino…fa freddo, e io mi incappuccio con la mia felpa rossa e mi metto a parlare a Pier e Dag aspettando Apo (^o^)

Proseguiamo il viaggio, ma la torta si fa sentire…o meglio… le torte che si è spazzolato Apo in giornata…troppe...e il suo intestino nn ce la fa a digerirle… ci fermiamo nel mezzo di una cittadina alla ricerca di salvezza ed io prontamente suggerisco una stazione di servizio…


Cena mega hamburger e patatone in un ristorantino.

Troviamo un bel ristorantino sulla strada…cavolo questo ce lo segniamo, infatti ci terremo il biglietto da vista del ristorante fino al viaggio di ritorno a LA per tornarci a mangiare… il posto è carino, con un bancone in stile americano ottocentesco... la sala è ampia e spaziosa, con i tavoli circolari e le panche attorno per sederci ai lati e agli angoli della sala. Mangiamo benissimo, io prendo un piattone con hamburger, insalata e patate al forno e una sana birra.

Basta veramente poco per stare bene?

See ya soon guy, next episode: FIRST IMPACT IN SAN FRANCISCO!!!!!

11 commenti:

Vito said...

Caspita che viaggio per arrivare a SF: io e il max ci abbiamo impiegato circa 2 ore, ma con l'aereo.
L'impatto peggiore per noi è stato l'arrivo: faceva un freddo cane...
siamo sbarcati in pantaloncini e maglietta e dopo appena due ore eravamo in un centro commerciale a comprare roba pesante!!! ma se d'estate fa sto freddo, d'inverno si ghiaccia!!!

max said...

Ehy socio....ti scrivo da un pc della Columbia!!
Ci stiamo divertendo tantissimo...non potevo non scriverti un comment anche da qui!!
Gia', NY e' stupenda...

Dai, il prossimo viaggio lo si organizza insieme!!

madeinNYC!!!

un abbraccio forte e buon Natale!!
PS= Ti salutano tutti!!

KRIS said...

Sei il solito PARACULATO max!!! Grandi cmq, sono contento x voi!!!
Nn so neanke cosa consigliarvi (a parte ai maschi)... nn ho proprio idea di cosa voglia dire NATALE A NEW YORK! Bravi bravi... BUON NATALE !!!

davide del giudice said...

x Vito

Si anke noi abbiamo avuto la stessa idea, la prima sera si ghiacciava, però avevamo dietro qualche maglia e giacche...quindi ce la siamo cavata senza comprare nulla. Però siete stati dei pazzi voi :)
se immagino di stare a s.francisco in pantaloncini e maglietta mi vengono i brividi...

X massi

MASSI sei un pazzo!!! mai avrei immaginato che saresti riuscito a commentare da Ny...anzi dalla COLUMBIA!!! porca miseria prendo l'aereo e vi raggiungoooooo!!!

grandissimi! un abbraccio a tutti voi ammerigani e buon Natale!!!


X kris

io che sono rimasto qui mi leggo le guide della Big Apple e impazzisco...secondo me NY è LA CITTà... bisogna per forza andarci...poi a Natale deve essere una cosa stupefacente!!! BUON NATALEEEE!!!

dag said...

eccomeno'...
allora pier stava a sylmar...ottimo quartiere dopo holiwood...l'unica differenza che qui si allevano puledre, mentre dove stava pier cavalli, infatti si sentiva distintamente un aroma equino nell'aria...:PPP
cmq dalla hillgard road si prende la san diego freeway, o 405 (fourOuFive), direzione north, e di pesta all'onestissima velocità di 70 mph (un chiodo nsomma), si passa di fianco al getty center, si scavalca la collina e si oltrepassa il birrificio della budweiser e budlight (che ormai sta andando alla stragrande in america)
si prosegue dritto fino ad incrociare la golden state freeway, o 5, e si prende in direzione west...poco dopo c'e' l'uscita osborne, si passa sottto al cavalcavia, prendendo a sinistra, ed eccoci arrivati a casa di pier, dude, micah e jennifer...
http://maps.google.it/maps?f=q&hl=it&q=los+angeles+sylmar&ie=UTF8&z=15&ll=34.240899,-118.421073&spn=0.025331,0.057335&t=h&om=1

auguri a tutti!
- dag -

dag said...

ahhh mi son dimenticato di dirti che la cittadina dove ci eravamo fermati a mangiar cena,era half moon bay, un po' prima o un po' dopo santa cruz! (e io e il pier c'eravam presi la solita bowl of soup of the day=)
cya
- dag -

davide del giudice said...

porca miseria dag...ma le coorinate geografiche? sai pure quelle?
;)

LAmerikano said...

ciao bello...
sto ritornndo in vita... e finalmente non ho piu' scuse per non commentarti il blog pernon commentarti il blog... perche' ora uso... SAFARI... hehehe... ebbene si' mi sono svenato e ho comprato un macbook pro...
comunque tornando a noi... che giornate a san francisco... lo sai che un po' di cose a dire il vero me le ero dimenticate... a propo sai che il century hotel... non esiste piu'... gia' da un po' di mesi... e
non si chiama piu' cosi' e lo stanno rifacendo... sigh e pensare che quando ci passavo per andare a santa monica, mi venivano in mente quei giorni assieme... sigh....
vabbe'...
un abbraccio e buon anno...

ciauuuuuuu

davide del giudice said...

Grandeeeee Truciolooo!!!

come viaggia SAFARI????

come nn esiste più il Century Club...porca miseriaaaa...

eh si sono stati giorni meravigliosi quelli, ma nn disperare, prima o poi ci torneremo anke noi in California, ne dobbiamo fare di cose insieme ancora...

ciauuuuu

Anonymous said...

eccomi!...tardi ma arrivo anche io
ciaoooo
sono tornata..sigh!
Adesso riesco perfettamente a immergermi nei vostri racconti a L.A....figo!
è davvero bella L.A.!....ho finalmente conosciuto i mitici micah-jennifer-dude...pazzi e simpatici....ho visto dal vivo il pazzo micah farsi trascinare dal povero dude in skate...che spasso!
grazie del post!

Gigia

davide del giudice said...

Ciaooooo Gigia!!!

mi ero perso il tuo comento a questo post!

magnifico, sei stata anke tu a LA e chi lo sa che in un futuro nn lontano leggeremo delle tue avventure su un tuo Blog???

Ben tornata e rimani in contatto...i prossimi post saranno su S.Francisco, la città della nebbia!

cià :)